MINISTERO DELL'AMBIENTE
E DELLA SICUREZZA ENERGETICA

Parco Asinara

CETS: Carta Europea del Turismo sostenibile

La Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) è un percorso di certificazione, che permette una migliore gestione delle aree protette per lo sviluppo del turismo sostenibile. L’elemento centrale della CETS è la collaborazione tra tutte le parti interessate a sviluppare una strategia comune ed un piano d’azione per lo sviluppo turistico, sulla base di un’analisi approfondita della situazione locale.

Le Fasi della Carta sono tre:

  • Fase 1: la certificazione dell’area protetta
  • Fase 2: la certificazione delle imprese turistiche
  • Fase 3: la certificazione delle offerte di visite turistiche (tour operator)

La Carta viene rilasciata ai parchi che hanno presentato un concreto programma di azioni, legate ai principi dell’ecoturismo e della sostenibilità ambientale, da realizzare in un periodo di 5 anni.

La principale finalità della Carta è quella di accrescere lo sviluppo sostenibile e la gestione di un turismo nelle aree protette che tenga conto dei bisogni dell’ambiente, dei residenti, delle imprese locali e dei visitatori.

Gli obiettivi specifici a cui risponde la CETS sono:

migliorare la conoscenza ed il sostegno alle Aree Protette d’Europa, soggetti fondamentali del nostro patrimonio, che devono poter essere preservati e tutelati per le presenti e future generazioni; migliorare lo sviluppo sostenibile e la gestione di un turismo nelle aree protette che tenga conto delle necessità dell’ambiente, delle comunità locali, delle attività imprenditoriali locali e dei visitatori.

L’adesione alla Carta Europea del Turismo Sostenibile, come dimostrano le numerose esperienze nazionali ed internazionali, permette di armonizzare e valorizzare le forze economiche presenti sul territorio e di garantire un’adeguata qualità della vita alla popolazione locale.

Oltre il Parco Nazionale dell’Asinara, sono coinvolti i comuni di Porto Torres, Stintino e Castelsardo.

CETS Fase 1

Il Parco Nazionale dell’Asinara ha iniziato formalmente il percorso di adesione alla Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) nel 2019 raggiungendo la prima certificazione di fase 1 nel 2020.

La Carta impegna i firmatari, le aree protette, ad attuare una strategia locale per realizzare una “forma di sviluppo, pianificazione e attività turistica che rispetti e preservi nel lungo periodo le risorse naturali, culturali e sociali e contribuisca in modo equo e positivo allo sviluppo economico e alla piena realizzazione delle persone che vivono, lavorano o soggiornano nelle aree protette”. In questo senso rappresenta un’opportunità importante per individuare insieme nuove ed efficaci forme di sviluppo sostenibile del nostro territorio e per migliorarne la capacità di attrazione turistica. La CETS è uno strumento operativo per la gestione del turismo nei Parchi, ideata e attribuita da EUROPARC Federation (nel 1998), rappresentata in Italia da Federparchi.

Un percorso necessariamente basato sul confronto con gli operatori del territorio impegnati nelle diverse attività che a vario titolo beneficiano della presenza di turisti e visitatori.

Allegati:

CETS Fase 2

Il Parco Nazionale dell’Asinara ha formalmente avviato la realizzazione della seconda fase della Carta Europea del Turismo Sostenibile il cui percorso è stato approvato da Federparchi nel giugno 2023 e ratificato con delibera nel mese di novembre 2022. Con la Fase II della CETS, prerogativa delle Aree Protette già riconosciute con l’attuazione della Fase I, si formalizzano con gli operatori economici del turismo, rapporti di collaborazione più proficui e strutturati, certificando imprenditori ed aziende economiche risiedenti nel proprio territorio a fronte di loro impegni chiari, sottoscritti e monitorabili.

Il percorso di certificazione è rivolto alle aziende dell’ospitalità e dell’accoglienza, alle imprese che erogano servizi di fruizione, conoscenza e visita del Parco e agli operatori turistici in genere che erogano servizi turistici di promozione del territorio.

L’obiettivo è offrire alle imprese che operano nel Parco e nei territori di Porto Torres, Stintino e Castelsardo l’opportunità di certificarsi con la CETS, in un iter condiviso di sostenibilità ambientale promosso dall’Ente sotto l’egida di EUROPARC Federation.

La Carta Europea del Turismo Sostenibile rafforza la credibilità di un’azienda operante in un’area protetta. Certificare la propria attività con il marchio CETS ha numerosi vantaggi, tra cui l’immissione della spesa dei visitatori nell’economia locale, il miglioramento dell’offerta turistica basata sulla valorizzazione del territorio, l’incremento delle prenotazioni, la riduzione dei costi operativi attraverso un uso sostenibile delle risorse, il riconoscimento dell’azienda a livello europeo e lo sviluppo di nuove opportunità commerciali. 

La Fase 2 della CETS è un percorso di adesione volontaria in cui si fissa un accordo collaborativo tra operatori e Parco, attraverso la proposta di azioni volte alla promozione turistica in ottica sostenibile. In questa fase viene messo l’accento sulla necessità di aprire le porte a un turismo più responsabile, che punti in maniera incisiva sulla tutela della natura e del paesaggio e sullo sviluppo sostenibile delle comunità che vivono e custodiscono il Parco.

Le aziende che intendono acquisire la certificazione saranno affiancate dalla struttura dall’ente Parco attraverso uno sportello presso la sede istituzionale in via Ponte Romano n. 81, disponibile nelle giornate del martedì e giovedì dalle ore 8.00 alle ore 14.00, previo appuntamento.

Allegati: